tech 7 ottobre 2017

Il Texas Holdem è il gioco di poker, tipicamente americano, più diffuso online.

Oltre al gioco al tavolo (cosiddetto “cash game”) è possibile partecipare ad un’infinità di tornei.

I tornei funzionano così. Si paga una quota di iscrizione che va a montepremi ed una piccola quota che va alla casa da gioco per le spese di organizzazione (solitamente del 10% dell’iscrizione). Facciamo un esempio. Per un torneo da 30$ di iscrizione, spesso si pagano 2 o 3$ extra per la casa. I 30$ vengono messi a montepremi. Se, ad esempio, vi sono 500 giocatori partecipanti il montepremi risulta essere di 15.000$. Tale montepremi viene ripartito secondo delle tabelle di calcolo predefinite. Generalmente, sempre a titolo di esempio, in un torneo da 500 iscritti vengono pagati i primi 50 classificati. Si va dai 3.800$ del primo classificato fino ai 60$ del 50-esimo.

All’inizio del torneo viene distribuita una stessa quantita di chips a tutti i giocatori (generalmente 1.500 punti). Con questi 1.500 gettoni si comincia a giocare (vengono creati 50 tavoli da 10 giocatori) al tavolo con le stesse regole di puntate del gioco no-limit e lo scopo è quello di non far finire le propie fiches (anzi, di incrementarle!). Ogni giocatore che finisce le proprie fiches viene esce dal torneo e si classifica nella posizione corrispondente. Il primo eliminato di classifica 500-esimo, il secondo eliminato si classifica 499-esimo e così via fino all’ultimo che resta che si classifica primo assoluto. Man mano che i giocatori escono i tavoli vengono riorganizzati in base al numero di giocatori rimasti ed in base al numero di fiches di giascun giocatore. Ogni periodo di tempo (10 minuti, 15, 30 a seconda del torneo) si cambia livello e gli importi dei blinds crescono in modo da garantire un gioco più coerente con le quantità di fiches rimaste in circolazione.

Quello descritto è lo svolgimento generale di un torneo. In realtà esistono numerosissime varianti. Esistono i tornei limit ed i tornei no-limit. Esistono i tornei multi-table (più di 10 iscritti) ed i tornei single-table (10 iscritti, con premio ai primi 3). Ci sono tornei “freezout” (chi finisce le fiches viene eliminato) o tornei con “rebuy” (per un primo periodo di gioco chi finische le fiches può riacquistarle).

I tornei più interessanti sono i tornei a montepremi garantito (“GTD”). La casa da gioco garantisce un certo montepremi complessivo anche nel caso le iscrizioni non dovessero arrivare a coprire la somma totale. E’ una specie di bonus che la casa regala per stimolare le iscrizioni.