tech 4 aprile 2017

Il Texas Holdem è il gioco di poker, tipicamente americano, più diffuso online.

Approfondiamo la descrizione del turno di puntate. In ciascun turno di puntate ha la prima parola il primo giocatore che si trova alla sinistra (senso orario) del bottone. Tale giocatore può puntare (“Bet”) una certa quantità di fiches o bussare (“Check”). Check significa che il giocatore desidera proseguire il gioco senza alzare l’importo del piatto. Se al contrario c’è una puntata, per continuare a rimanere in gioco, gli altri giocatori (interpellati in senso orario) possono vedere (Call) la puntata del primo mettendo in piatto la stessa quantità di fiches oppure, a loro volta, possono rilanciare (“Raise”) ovverosia mettere in piatto una somma maggiore di fiches costringendo il primo giocatore ad un’ulteriore scelta. Ciascun giocatore a seguto di qualsiasi puntata può ovviamente lasciare la mano (“fold”), non ritenendo le proprie carte buone abbastanza buone per proseguire. Ciasun turno di puntata di chiude quando tutti i giocatori hanno messo la stessa quantità di fiches in piatto oppure quando tutti i giocatori hanno optato per il “check”.

Accennavamo alle due varianti del texas: il gioco Limit e quello No-limit.

Partiamo dal gioco No-limit. In tale variante ogni giocatore è libero di decidere l’ammontare di ciascuna puntata e di ciascun rilancio, sempre compatibilmente alla quantità di fiches che ha a disposizione. Ovviamente nessuno può puntare più di quanto non si abbia a disposizione in fiches. Se un giocatore decide di puntare tutte le prorie fiches (il proprio “stack”), tale puntata viene detta “All-in”. Gli avversari, per continuare a restare in gioco, devono mettere in piatto la stessa cifra. Se un giocatore non ha a disposizione l’intera somma può ugualmente partecipare alla mano in corso mettendo tutte le prorie fiches in piatto. In questo caso tale giocatore concorrerà ad un piatto ridotto, proporzionale alla sua quota.

Nel gioco Limit è tutto più semplice. Le puntate sono limitate e predefinite.

Nel gioco limit 5/10$ ad esempio lo small blind è di 2.5$ ed il big blind è di 5$. Il giocatore a sinistra del big blind può decidere se vedere (call) oppure rilanciare di altri 5$ (ne’ piu’ ne’ meno di 5$), e così via di 5 in 5 fino ad un massimo di 3 rilanci possibili (per un totale massimo di 20$ per ciascuno). I primi 2 turni di puntata vengono effettuati con il limite minimo (5$, appunto) e gli altri due turni vengono effettuati con il limite massimo (10$) ovverosia dopo il turn ciascun giocatore può puntare o rilanciare di 10$ in 10$ fino ad un massimo di 3 rilanci (40$ al massimo).

Unica eccezione è data dalla situazione in cui solamente due giocatori restano in gioco. In questo caso non esiste limite di rilanci ed i giocatori possono continuare a rilanciare teoricamente fino ad esaurimento delle proprie fiches.